Skip to main content Skip to search

Moduli

 

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE

Ore teoriche: 20 – Ore laboratoriali: 9

Il modulo si propone di sviluppare nello studente la capacità di riconoscere, interpretare e riprodurre gli elementi di base della musica: ritmo, melodia e armonia. Durante il corso lo studente viene guidato ad acquisire competenze che gli permettono di leggere e interpretare a prima vista esercizi di solfeggio, melodie vocali ed esercizi ritmici di poliritmia. Inoltre, di scrivere sotto dettatura passaggi melodico-ritmici.

ELEMENTI DI COMPOSIZIONE PER LA DIDATTICA DELLA MUSICA

Ore teoriche: 18 – Ore pratiche: 40

La disciplina “Elementi di Composizione per la Didattica della Musica” tende a sviluppare le capacità di produrre e di saper organizzare materiali musicali attraverso lo studio delle principali tecniche compositive. Concetti quali: invenzione musicale, idea sonora organizzata, processi e figure, gioco musicale delle regole, sono i principali obiettivi e riferimenti del corso.

STORIA DELLA MUSICA PER LA DIDATTICA

Ore teoriche: 65 – Ore pratiche: 0

Il corso intende fornire agli studenti le conoscenze storiche e le competenze analitiche per orientarsi consapevolmente nella storia della musica dalle origini sino al repertorio moderno e contemporaneo. Il percorso storico sarà accompagnato parallelamente da un analogo discorso sulle metodologie didattiche da mettere in atto nel momento del passaggio delle specifiche conoscenze al gruppo ‘classe’ presente nelle diverse articolazioni istituzionali dell’insegnamento.

PRATICA DELLA LETTURA VOCALE-PIANISTICA PER LA DIDATTICA DELLA MUSICA

Ore teoriche: 0 – Ore pratiche: 30

Il corso di “Pratica della lettura vocale-pianistica per la didattica della musica” ha come finalità principali: – sviluppare nello studente l’abilità di eseguire accompagnamenti pianistici a supporto delle esecuzioni vocali e strumentali; – sviluppare nello studente l’abilità di intonare una melodia accompagnandosi al pianoforte. Tali obiettivi vengono perseguiti non solo con repertori semplici provenienti dai repertori “colti” ma anche da quelli della musica leggera o anche mediante brani composti e proposti dagli stessi studenti.

PEDAGOGIA MUSICALE

Ore teoriche: 14 – Ore pratiche: 44

Il modulo è suddiviso in tre diverse aree. La prima è dedicata all’acquisizione degli strumenti pedagogici fondamentali in relazione allo studio della musica. Attraverso un approccio pratico-teorico, il corso presenta una panoramica sulle principali prospettive teorico-pratiche relative alla programmazione dell’educazione musicale nella scuola. In particolare, il corso si articolerà intorno ai seguenti contenuti: l’operatività come centro propulsore dell’apprendimento musicale; la motivazione nell’apprendimento musicale; il riferimento al vissuto e alle precedenti esperienze musicali del discente; lo sviluppo e la costruzione di reti cognitive in ambito musicale.

La seconda area è rivolta all’acquisizione di competenze metodologiche e didattiche inerenti all’educazione musicale attraverso una reciproca integrazione tra insegnamento teorico e pratico, atto a stimolare la riflessione sulla musica nel rapporto educativo e sulle diverse sfere d’intervento. Nella parte teorico-conoscitiva si prenderanno in esame i principali approcci del settore, partendo dai modelli storici arrivando sino alle tendenze recenti, soffermandosi sulla loro applicabilità didattica e, attraverso essi, riflettendo sulla dimensione pedagogica e creativa dell’attività musicale. La parte applicativa, finalizzata allo sviluppo di abilità collegate al futuro profilo professionale dell’insegnante, diverrà l’occasione per tradurre le esperienze in ambito didattico e consentirà di acquisire strumenti operativi utili al raggiungimento di autonomia nella progettazione e nella gestione di itinerari didattici musicali per la scuola.

Infine, la terza area ha l’obiettivo di formare i partecipanti alla conoscenza delle norme che regolano il sistema di istruzione e formazione del primo e secondo ciclo e Universitario/AFAM dell’ ordinamento italiano.

ELEMENTI DI DIREZIONE PER LA DIDATTICA DELLA MUSICA

Ore teoriche: 6 – Ore pratiche: 25

Il modulo è orientato all’acquisizione delle principali tecniche di direzione e gestione di un coro. Conoscenza delle metodologie di memorizzazione e di studio dell’intonazione ed esecuzione corale. Inoltre il modulo prevede l’esecuzione/interpretazione di composizioni strumentali di musica d’insieme utili e finalizzati alla didattica e all’acquisizione di padronanza sia in contesti esclusivamente musicali, sia in riferimento ad altre forme espressive artistiche e performative. Lo studente dovrà acquisire gli strumenti di base nella condivisione espressiva degli aspetti morfologici: ritmici, metrici, agogici, melodici, timbrici, dinamici, armonici, di fraseggio, nonché capacità di ascolto, di valutazione e autovalutazione nelle esecuzioni di gruppo.

STRUMENTO MUSICALE PER LA DIDATTICA DELLA MUSICA

Ore teoriche: 0 – Ore pratiche: 23

Il corso è strutturato per formare negli studenti competenze di base nell’ambito delle prassi esecutive dei repertori con riferimento all’esercizio della funzione di operatore musicale nell’ambito della propedeuticità dello studio dei vari strumenti musicali ad uso didattico (chitarra, pianoforte, flauto e percussioni). I programmi del corso approfondiscono gli autori e le opere che hanno caratterizzato la storia della didattica dedicando attenzione all’aspetto pratico-didattico.

LINGUA STRANIERA COMUNITARIA (INGLESE)

Ore teoriche: 28 – Ore pratiche: 0

Obiettivo del corso è far arrivare lo studente a comprendere discorsi, video, audio, comprendere testi scritti, comunicare essendo in grado di esprimere le proprie opinioni, presentare oralmente il proprio curriculum e un argomento di natura musicale, comunicare via mail, saper redigere in lingua un curriculum vitae completo di lettera di accompagnamento.

ATTIVITA’ DI LABORATORI, SEMINARI E TIROCINI PER LA DIDATTICA DELLA MUSICA

Ore stage: 152

Lo stage sarà espletato nell’ambito dell’attività della Scuola di Musica dell’Accademia di Belle Arti e Design/ZonaMusica e delle realtà ad essa collegate, nonché in altre strutture convenzionate.