Skip to main content Skip to search

Rosa Sorice

Soprano coloratura.

Si è diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio N.Piccinni di Bari col massimo dei voti.

Dal 2004 al 2007 ha frequentato l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, perfezionandosi sotto la guida di Sergio Segalini e con cantanti di chiara fama quali William Matteuzzi, Raina Kabaiwanska, Carmen Gonzalez, Antonio Juvarra, Lella Cuberli, Alla Simoni, Harriet Lawson.

Nel giugno 2000 ha vinto, in formazione cameristica, il secondo premio (primo premio non assegnato), nel Concorso Nazionale di Musica da Camera “Euterpe” a Corato.

Nel 2004 vince il primo premio, categoria Canto Lirico, nel 5° Concorso Europeo di Musica Città di Altamura.

Prima di intraprendere la strada del canto lirico, ha fatto parte del quartetto vocale "Faraualla" col quale ha inciso il cd "Sind" – Amiata Records- svolgendo una densa attività concertistica in Italia e all'estero, collaborando con artisti di chiara fama e partecipando ai più importanti festival etnici.

E' stata solista per diversi anni del Coro "Orffea" di Bari diretto dal M° D.Sivo, col quale ha partecipato e vinto numerosi festivals e concorsi corali.

Nel giugno 2003 canta nell'operetta "La Contessa Stracci" di Antonio Vinci, presso il teatro Kennedy di Fasano (BR).

Ha interpretato uno dei ruoli principali nell'opera "BRUNDIBAR" di Hans Krasa in occasione della giornata della memoria del 2002, 2003 e 2004.

Nel 2004 interpreta il ruolo di Mischke, nell'opera "Il coraggio di Mischke" di A.Gigante, sempre per la giornata della memoria, presso il teatro Royal di Bari.

Nello stesso anno per il 30° Festival della Valle d’Itria interpreta il ruolo di Annetta nell’opera Pietro il Grande di Donizetti, con la direzione di Marco Berdondin e la regia di Bepi Morassi, in prima rappresentazione assoluta in Italia in tempi moderni e in prima incisione con la Dynamic.

 Sempre al Festival della Valle d’Itria canta per il concerto “Pietro il Grande e Poliuto, percorsi paralleli” e come solista nella Messa per l’incoronazione di Napoleone I di Paisiello sotto la direzione di Luciano Acocella;

Nel 2005 il M° Sergio Segalini la riconferma per la 31° edizione dello stesso   Festival  dove interpreta il ruolo di Bettina nell’opera di Cherubini Lo Sposo di tre e marito di nessuna diretta da Dimitri Jurowski, regia Davide Livermoore, prima rappresentazione in tempi moderni.

Nel 2006 per il 32° Festival della Valle d’Itria  interpreta il ruolo di Maddalena nell’oratorio di Antonio Salieri La Passione di Gesù Cristo nelle maggiori cattedrali pugliesi, sotto la direzione di G.B.Rigon.

 Ha interpretato nel 2008 il ruolo di Aminta nell’opera Il Re pastore di Mozart in forma di concerto in occasione del 34º Festival della Valle d’Itria.

Nel 2008 vince il 3º Concorso internazionale “Franco Alfano” a Sanremo cantando nel concerto dei finalisti presso il Teatro del Casinó, sotto la direzione del Mº Giovanni Di Stefano-Orchestra Sinfonica di Sanremo, in occasione del quale ha ricevuto la scrittura per il ruolo di Berenice nell’opera L’Occasione fa il ladro di Rossini, che ha debuttato presso il Teatro del Casinò, il 5 ottobre 2008.

A febbraio 2010 vince il ruolo di Rosina  per l’opera “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, durante il concorso “Primo palcoscenico” organizzato dal  Conservatorio "Bruno Maderna" di Cesena, debuttando presso il Teatro Bonci di Cesena il 25 maggio 2010 sotto la direzione del M° G. Camerlingo.

Dal 2002 affianca all’attività concertistica, quella dell’insegnamento del canto. Questa nuova esperienza lavorativa,  che comincia nelle scuole musicali della puglia, prosegue anche dopo il trasferimento nelle Marche, dove continua ad insegnare canto lirico  e leggero in diverse scuole della zona.